Come posso fare il lombricompostaggio nel freddo dell’inverno?

Il lombricompostaggio è un metodo ecologico per produrre compost dai rifiuti organici. Questa tecnica è facile da realizzare a casa, ma può presentare delle difficoltà durante i periodi di freddo estremo. In questo articolo vi daremo alcuni consigli per il lombricompostaggio in inverno.

hiver

Avete notato che in inverno fa più freddo? ???? Anche se vi consigliamo vivamente di collocare il vostro vermicomposter all’interno, molte persone lo collocano sul balcone, sulla terrazza… insomma, al freddo!

Un rapido promemoria: le temperature ottimali per l’attività di un vermicomposter sono comprese tra 15° e 25°C…

Tra i 5° e i 15° l’attività rallenta, tra gli 0° e i 5° si ferma e sotto gli 0° c’è un rischio mortale per i vermi!

(Le temperature qui riportate sono misurate all’interno del vermicomposter).

In natura, i vermi scavano nel terreno o trovano punti caldi in cui rifugiarsi quando fa freddo, come spiega questo articolo.​

température

Proteggere il vostro vermicompositore dal freddo

È vero che la decomposizione della materia organica fornisce calore, ma non molto (da 1 a 2 gradi in più all’interno del vermicompositore rispetto all’esterno). È quindi fondamentale proteggere il vermicompositore dal freddo!

L’ideale sarebbe posizionarlo al chiuso.

Se non avete altra scelta se non quella di effettuare il lombricompostaggio all’esterno con il freddo, dovrete proteggere il vostro vermicompostaggio con cartone, coperte, ecc. per evitare che la temperatura interna si abbassi troppo.

 

E l’attività dei vermi?

L’attività dei batteri aerobici e dei vermi è rallentata, quindi subentrano altri batteri, quelli anaerobici coinvolti nella fermentazione. Il risultato è un rapido aumento della temperatura (facilmente rilevabile), il rilascio di gas tossici per i vermi, cattivi odori, perdite o morte dei vermi… In breve, un disastro!

Per chi vuole avviare un vermicompositore all’aperto, non è il momento giusto: aspettate condizioni migliori! Durante la fase di avvio, è necessario dare ai vermi e agli altri organismi il tempo di riprodursi. Con le attuali temperature esterne, non ci sarà alcuna riproduzione… quindi non sarà possibile avviare l’impianto. L’unica soluzione: iniziare in casa! Con l’avvicinarsi della fine dell’anno, prendetevi cura anche dei vostri amati animali domestici e teneteli al caldo!

Lombricompostaggio al freddo: consigli

  • Scegliete un luogo adatto per il vostro contenitore di vermicompost: al riparo dal freddo e dalle intemperie!
  • Controllare la temperatura: assicurarsi che l’interno non geli o fermenti.
  • Aggiungete del cartone secco: più fa freddo, più si forma condensa all’interno = umidità.
  • Proteggete il vostro vermicomposter dal vento e isolatelo in modo che non perda calore (vedi questo articolo su un riparo reversibile).

Seguendo questi consigli, è possibile avviare il lombricompostaggio anche con il clima più freddo. Con un po’ di cura e attenzione, potrete continuare a produrre compost di qualità per tutto l’anno.

Eisenia fetida: il verme per il vermicompostaggio

Eisenia fetida: il verme per il vermicompostaggio

L’Eisenia fetidae è una specie di verme che svolge un ruolo essenziale nel processo di vermicompostaggio. Il suo appetito vorace per la materia organica lo rende un alleato prezioso per gli appassionati di compost.

Abbonarsi!

Non perdere i buoni consigli e scopri tutto ciò che Plus 2 Vers può offrirti !

Cosa ne pensate?

Lasciate un commento!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares