Proteggere la vermicompostiera dal calore

Dopo un inverno che si è prolungato fino alla primavera, sta arrivando il caldo estivo. Ma i vermi non amano il caldo (le temperature ideali sono comprese tra 15 e 25°C).

Dove va posizionato il vermicompositera?

Il luogo ideale è sempre l’interno (in una zona temperata).

Se non avete altra scelta che collocare il vermicomposter all’esterno, installatelo all’ombra!

Se la temperatura supera i 30°C, riducete la quantità di rifiuti che aggiungete (tendono a riscaldarsi ancora di più). Se la temperatura sale a 35°C, non aggiungete più rifiuti.

Continuate ad aggiungere cartone e gusci d’uovo schiacciati.

 

Preparare una zona di rifugio

I vermi cercano la freschezza. Mettete un panno umido nel contenitore del succo (svuotato in precedenza). I vermi verranno a cercare la freschezza rimanendo in un ambiente umido.

 

Rinfrescare

È possibile raffreddare la vermicompostiera aprendo il coperchio (che trattiene il calore all’interno).

Attenzione, però: se mettete una barra di ghiaccio sopra il tappetino per l’umidità, si formerà molta condensa, quindi dovrete gestire l’umidità in eccesso aggiungendo del cartone e sostituendo regolarmente il tappetino per l’umidità per asciugarlo.

Siete frustrati dalla velocità di questo articolo? Nessun problema! Leggete l’articolo dettagliato su come proteggere il vostro vermicompositore dal calore.

Eisenia fetida: il verme per il vermicompostaggio

Eisenia fetida: il verme per il vermicompostaggio

L’Eisenia fetidae è una specie di verme che svolge un ruolo essenziale nel processo di vermicompostaggio. Il suo appetito vorace per la materia organica lo rende un alleato prezioso per gli appassionati di compost.

Abbonarsi!

Non perdere i buoni consigli e scopri tutto ciò che Plus 2 Vers può offrirti !

Lasciate un commento o fate una domanda… Siamo qui per parlare!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares