Proteggete i vostri lombrichi dalle forti temperature

da | 10 Giu 2021 | nelle notizie, Suggerimenti del momento

L’ondata di calore e il caldo stanno arrivando! Saremo tutti molto caldi…

Ci viene consigliato di stare all’ombra, di mantenere il fresco, di idratarci, di non fare sforzi fisici… Di proteggerci dal caldo. Un sacco di buoni consigli che valgono anche per i nostri cari amici vermi che soffrono anche il caldo soprattutto durante l’ondata di calore.

Ma allora, come si fa a gestire le alte temperature e il calore dentro elle lombricompostiera durante un’ondata di caldo?
Per prima cosa, diamo un’occhiata a quello che succede in uno vermicompositore Allora capirete i consigli per proteggere i vostri vermi ed evitare il disastro.

Cosa succede nel mia bidone di lombricompostiera quando fa caldo?

Un’ondata di calore è un periodo di diversi giorni senza un chiaro calo di temperatura tra il giorno e la notte. La conseguenza è che l’atmosfera non ha il tempo di raffreddarsi e il calore si fa sentire sempre di più.

Temperatura

I vermi e l’intero ecosistema del vermicompositore hanno bisogno di una temperatura tra i 15 e i 25°C per un funzionamento ottimale.
Al di sotto di queste temperature, l’ecosistema funziona al rallentatore.

Al di sopra, non funziona bene e a volte diventa catastrofico (i vermi non sopravvivono sopra i 35°C).

temperatura

Decomposizione del materiale

Quando i rifiuti non vengono consumati dall’ecosistema del vermicompositore, altri organismi prendono il sopravvento. Questa è un’altra forma di decomposizione del materiale che entrerà in gioco. I batteri coinvolti in questa nuova decomposizione consumano molto ossigeno e rendono l’ambiente inospitale per i nostri amici. Questa decomposizione cambia anche la consistenza del materiale fresco che diventa molto morbido o liquido. I moscerini lo adorano!
La lettiera ricca di materia fresca cambierà rapidamente consistenza e bloccherà l’aerazione dell’ambiente depositandosi su se stessa.

I parametri (aerazione, umidità, acidità)

Un vermicompositore chiuso trattiene il calore. Una buona aerazione permette di evacuarlo.

Se il vostro vermicompositore non è abbastanza ventilato (non abbastanza ventilazione con l’esterno, lettiera compatta, molti vassoi in posizione), il calore si accumulerà.

Fa anche caldo dentro!

L’umidità della lettiera ha un potere di “trasferimento di calore”. Più alta è l’umidità, più calore immagazzina la lettiera.

I batteri inospitali acidificano la lettiera. Questo è rafforzato da una mancanza di ossigenazione. La lettiera diventa sempre meno accogliente per gli organismi lombricompostaggio “buoni”.

Si prega di vedere questa pagina per ulteriori informazioni.

Come posso dire se il mio vermicompositore soffre il caldo?

Sopra i 25°C, i vermi e gli altri organismi si nutrono meno.

A 30°, vedrete i vermi cercare il fresco dove possono trovarlo: sulle pareti, sul contenitore del succo o sotto il coperchio, a seconda dei casi. Il riflesso dei vermi è quello di scavare una tana quando fa caldo, quindi spesso finiscono nella vaschetta del succo più fresca e umida.

calore nel vermicompositore
i vermi soffrono per il calore nel vermicompositore

A 35°, i vermi cercheranno di fuggire dall’inferno del vermicompositore. Sfortunatamente per loro, finiranno per terra accanto al vermicompositore. Questo è anche il momento in cui ti rendi conto che ce n’erano molti, molti, molti nel vermicomposter, ma questo era prima. Se lo vedi… Purtroppo è troppo tardi.

Non lo augurerei a nessuno, perché i vermi non sopravvivono a lungo all’esterno e muoiono rapidamente (salto gli odori e le larve di mosca che arrivano dopo).

Dovrai iniziare il tuo vermicompositore da zero. Ma la cosa buona è che non farai mai più questo errore!

Tiriamo fuori il piano per le ondate di calore!

Guarda i tuoi amici!

Se il vostro vermicompositore è all’esterno durante un’ondata di caldo, non sopporterà le temperature annunciate (oltre 35 °C!!!).

Posiziona il tuo vermicompositore in un luogo fresco e ombreggiato (cantina, lavanderia…).

“Starebbe fuori tutto il giorno con queste temperature?”

Rallentare l’assunzione

Con questo caldo, gli organismi non si nutrono più, è un riflesso di sopravvivenza.

I rifiuti non saranno più decomposti dai nostri amici del vermicompost, ma da altri batteri che ne approfitteranno per consumare tutto l’ossigeno. La fermentazione entra in gioco e riscalda ancora di più il materiale…
Quindi il nostro buon riflesso sarà quello di non portare cibo (o molto poco) per evitare problemi.

“Quando fa molto caldo, preferisci un piatto di lasagne o un’insalata leggera?”

Aggiungete dei pezzi spessi di cartone che assorbiranno l’umidità in eccesso e daranno una consistenza più ariosa alla lettiera. Non dimenticare di spolverare la polvere di guscio d’uovo fine sulla parte superiore.

Ventilare il vermicompositore

Avere una lettiera aerata (con cartone spesso) facilita ovviamente il passaggio dell’aria.
Il cartone ondulato marrone tagliato in piccoli pezzi funziona bene.

Ventilazione

Fate in modo che l’aria passi facilmente: tenete il rubinetto aperto se il vostro modello lo permette. Se non puoi tenerlo aperto tutto il tempo, svuota il vassoio del succo molto spesso per rimuovere qualsiasi eccesso di umidità all’interno.

Creare dei pozzi di ventilazione: facilitare il passaggio dell’aria tra i piani facendo dei pozzi nel letto di ogni piano. Si tratta di un semplice foro, abbastanza grande da non intasarsi da solo, che facilita il passaggio rapido dell’aria tra i piani. Il calore e l’umidità saranno evacuati più facilmente.

pila di ventilazione
lettiera aerata

Creare un’area di rifugio

I vermi si rifugiano in zone fresche, ma devono trovarne una! Ecco un suggerimento: i vermi tendono a scavare quando fa caldo.

Sta a voi creare una “Fresh’Zone” per loro!

Direttamente nel vassoio del succo (svuotato di tutto il liquido), mettere del cartone o un panno umido (non inzuppato) su metà del vassoio. L’evaporazione raffredda l’aria (come asciugare il bucato). Questa zona sarà più fresca se il sistema è ben ventilato.

La Zona Fresca non deve essere troppo bagnata: abbastanza per essere accogliente per i vermi ma non troppo bagnata per favorire l’evaporazione (come una spugna strizzata).

temperatura nel vermicompositore

I vermi verranno naturalmente a fare un bagno fresco.

Assicurati di mantenere questo spazio ventilato e umido, ma non troppo!

serbatoio del succo della zona fresca
zona fresca

Portare freschezza

Se porti ancora dei rifiuti (finalmente non troppo caldo, inizio dell’avviamento…), pensa a conservarli in frigorifero. Conservano la freschezza che rinfresca el vermicompositero al momento dell’alimentazione.

Fate attenzione, non mettete i rifiuti nel congelatore pensando che si rinfreschi di più!

Le bucce e altri avanzi contengono molta acqua. Trasformandosi in ghiaccio, l’acqua congelata romperà le membrane delle cellule vegetali. Quando si scongela, tutta l’acqua sarà rilasciata rapidamente, il che non sarà un bene per l’equilibrio del vermicompositero.

L’evaporazione raffredda. A scuola, impariamo che l’acqua ha bisogno di energia (calore) per passare dallo stato liquido a quello gassoso. Quindi, evaporando, l’acqua raffredda l’ambiente utilizzando il calore per trasformarsi in vapore.
Considerate di fare una zona di evaporazione superficiale solo se il vostro sistema è ben ventilato. Mettere dei pezzi di cartone o un panno umido sopra. Con la ventilazione, l’evaporazione raffredderà l’atmosfera (un po’…). Ma se il sistema non è ventilato abbastanza, non va bene (contributo di umidità…).

Puoi anche provare la barra di ghiaccio o la bottiglia d’acqua congelata da mettere sopra il vermicompositore o appena sopra i rifiuti. Ma anche qui, attenzione all’umidità causata dalla condensa! Non esitate a sovraccaricare con cartone spesso e secco se necessario.

Ed è sufficiente per salvare i vermi dall’ondata di calore?

Un vermicompositore ben equilibrato, non troppo umido e ben aerato supererà più facilmente le temperature estreme.

Ricordatevi di tenere d’occhio i vostri amici e familiari (questo è un messaggio universale, in effetti). Soprattutto evitare la luce diretta del sole!

Ricordatevi anche di rinnovare la Zona Fresca (che si trasformerà naturalmente in vermicompositero) e di non nutrire troppo i vermi quando fa caldo.

Evidemment, l’idéal serait de ne pas avoir de plus en plus de phénomènes météo de ce type… Une solution ? Que tout le monde composte ses biodéchets ! Cela fera moins de gaz à effet de serre, stockera du carbone…

Non esitate a condividere i vostri consigli e le vostre buone abitudini nei commenti.

E se questo articolo ti ha aiutato, per favore considera di fare qualcosa per aiutare Plus 2 Vers in cambio!

Hai un talento straordinario !

Hai un talento straordinario !

Avete un talento nascosto (o visibile) ? Avete voglia di contribuire ad un progetto di portata internazionale? Anche se avete poco tempo a disposizione, potete aiutare Plus 2 Vers !

Abbonarsi!

Non perdere i buoni consigli e scopri tutto ciò che Plus 2 Vers può offrirti !

Cosa ne pensate?

Lascia un commento!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *